#dottmichelecinus

40 Posts

Top Posts

Oggi vi riporto un articolo tratto da Microbiologia Italia. Si contano sempre più persone sofferenti di questo disturbo non ancora ben classificato: si definisce sensibilità al glutine non celiaca, ma non si tratta né di celiachia, né di un’allergia al glutine. Studi recenti hanno dimostrato che la disbiosi intestinale potrebbe essere coinvolta nella patogenesi del disturbo, in quanto causerebbe la carenza di batteri quali Firmicutes e/o Bifidobacteria e, di conseguenza, una diminuzione del butirrato prodotto. La celiachia è una patologia autoimmune cronica innescata dal consumo di glutine nei soggetti geneticamente predisposti che causa sintomi intestinali ed extra-intestinali, mentre l’allergia al grano è una reazione avversa del sistema immunitario nei confronti delle proteine del grano. La sensibilità al glutine non celiaca è una condizione che si manifesta in seguito all’ingestione di glutine, in assenza di anticorpi tipici della celiachia o di atrofia dei villi intestinali. I sintomi sono eterogenei e non specifici, sia di tipo gastrointestinale, quali dolore addominale, gonfiore, alvo irregolare (diarrea e stipsi alternati), sia extraintestinale, tra cui stanchezza cronica, mal di testa, confusione mentale, dolore articolare e muscolare, eczema o eruzione cutanea, depressione, anemia. Questi si verificano entro poche ore o pochi giorni dall’ingestione di alimenti contenenti glutine ed i sintomi migliorano o scompaiono rapidamente con l’esclusione di questi ultimi e ricorrono dopo la loro reintroduzione. Una volta definita la patologia, però, bisogna capire quali sono le cause: possiamo attribuire come unica causa solo l’ingestione di glutine? O sono diversi i fattori scatenanti? La review ha dimostrato che si tratta di una condizione multifattoriale, della quale il medico fa diagnosi soltanto per esclusione, ovvero escludendo che il soggetto che ha di fronte non sia né celiaco, né allergico al glutine, anche se è sempre difficile definirla, poiché alcuni sintomi sono condivisi anche dai soggetti che soffrono di patologie quali la sindrome del colon irritabile (IBS). ❗️⬇️[CONTINUA NEI COMMENTI]⬇️❗️ #dottmichelecinus #nutrizionista . . #senzaglutine

  • 45
  • 6
  • 5 Days ago

Buongiorno a tutti. Spero abbiate passato una piacevole #estate. Quanti #vizi vi siete concessi? Quanto tempo vi siete fermati dall’ #attivitàfisica? Volete sapere cosa è accaduto al vostro corpo? • Una settimana di bagordi e di pausa ha rilassato la vostra #mente e il vostro #corpo. Il cortisolo si è livellato, abbassando la soglia dello stress. I muscoli, invece, si sono rilassati e hanno reso stabili e memorizzato i movimenti e i traguardi raggiunti nel vostro sport/attività. • Due settimane di stop da un corretto regime alimentare e dall’attività sportiva è il limite massimo che invito a non superare. Passate queste due settimane il nostro corpo inizia a registrare la nostra “anarchia” alimentare come il nostro nuovo regime, reagendo di conseguenza nell’attività metabolica e quindi nella ripartizione delle diverse masse (magra e grassa). Anche i #mitocondri a livello muscolare iniziano a diminuire (i mitocondri sono deputati alla produzione di energia). Tutto questo porta all’innesco di una riduzione nella produzione di molecole positive per il nostro organismo e ad una #ipotrofia muscolare (riduzione del volume muscolare) che si traduce anche in un calo prestazionale. •E se son rimasto fermo un mese o più? Beh, che dici, ci mettiamo subito sotto? Agosto è andato, chi si è coccolato con le #ferie e chi con qualche sgarro in più. Ma nessun problema.. Settembre oramai è iniziato, mettiamo in atto tutti i buoni propositi senza lasciar passare tempo. Per chi avesse abbandonato una corretta alimentazione e l’attività fisica, è arrivato il momento di riprendere in mano ciò che ci fa stare bene, ciò che avete lasciato in sospeso. Per chi ci ha sempre pensato ma non ha mai iniziato..che aspetti? Contatta il tuo #Nutrizionista di fiducia e l’ Istruttore dell’attività che più ti piace. Inizia subito a volerti bene. Inizia subito a mangiare bene. #dottmichelecinus . . . . . #nutrizionista #sport #cibo #dieta #crossfit #quartusantelena #cagliari #sardegna

  • 93
  • 9
  • 5 Months ago

Trovate un mio intervento, con qualche #consiglio utile per affrontare l’ #alimentazione durante queste #vacanze #Natalizie, oggi sul quotidiano @unionesarda.it nell’articolo sulla #Salute, curato da Mauro Madeddu. #dottmichelecinus . . . . . . . #nutrizionista #nutrizionistasportivo #nutrizione #cagliari #quartusantelena #sardegna #cibosardo #unionesarda #natale #natale2018 #cibo

  • 94
  • 4
  • 2 Months ago

Esercizio abusivo di professione sanitaria. In questo caso di NUTRIZIONISTA (medico, biologo e dietista) che ricordiamolo si occupa a 360 gradi di nutrizione: dall'educazione alimentare con piani alimentari o consigli nutrizionali, alle diete fisiologiche, per sportivi fino alle dietoterapie in ambito patologico. La figura di educatore alimentare o di coach sono inesistenti e abusive. Nessun individuo, neanche il vostro istruttore di attività fisica, può dirvi cosa e come mangiare. Gli unici titoli utili alla redazione di piani alimentari e diete sono i laureati in Biologia, Medicina e corso di laurea per Dietista (sotto supervisione del medico). Altri titoli, ovunque siano presi e qualsiasi nome abbiano, non sono validi. Si avvicina l’estate e l’attenzione di molti si sposta verso il proprio stato fisico. Anche se ormai è già in vigore da 4 anni vi ricordo che l’esercizio abusivo delle Professione è perseguibile penalmente. Inoltre il cittadino consapevole di trovarsi di fronte ad un non professionista e che si fa stilare una dieta (anche solo fisiologica e senza le grammature - ovvero quei foglietti con i cosiddetti consigli nutrizionali) commete reato penale di concorso di colpa (art.li 110-113-114 cp). Da evidenziare che il sanitario (medico o paramedico) che copre l'abusivo o gli fa da prestanome (firma) commette reato penale (ex.art.348 cp). Perché accettare consigli da un “tutto fare” che vi prende in giro, quando potete affidarvi al lavoro di equipe tra Nutrizionisti, Allenatori e tutti i professionisti dell’ambito sanitario? Scegliete i veri Professionisti: non buttate il vostro denaro e la vostra salute. #dottmichelecinus . . . . . . . . #nutrizionista #nutrizionistasportivo #dieta #crossfititalia #crossfitredfox #quartusantelena #cagliari #sardegna #dimagrire #dimagriremangiando #biologonutrizionista

  • 43
  • 1
  • 6 Days ago

“Dottore, io so che allenare a digiuno mi fa consumare più grassi e quindi dimagrisco.” Partiamo da questa frase. È vero che a digiuno bruciamo più grassi e, questa lipolisi è data dal fatto che, quando siamo a digiuno, il nostro corpo recluta l’energia necessaria dalle riserve di glicogeno (carboidrati di riserva) situate a livello epatico. Non avendo energie nel circolo sanguigno (soprattutto dopo 8 ore di sonno), il fegato sopperirá questa mancanza riducendo le sue scorte di glicogeno. Man mano che però le scorte epatiche calano verranno utilizzati i lipidi accumulati (riserve di grassi). Abbiamo ottenuto quello che volevamo: “bruciare, distruggere, annientare questi maledetti grassi”. Ma, c’è sempre un ma. Attuando questo metodo andremo a prediligere una lipolisi “momentanea” (durante l’attività sportiva) per poi invece ridurla nel resto della giornata. Nel complesso quindi avremo bruciato un po’ più grassi durante l’attività. Niente di più. Viceversa chi invece avrà consumato zuccheri durante l’allenamento andrà a bruciare i grassi al di fuori dell’allenamento. Quindi? Qual’è il segreto per dimagrire? Quale miracolosa tecnica bisogna attuare? Tutte le strategie ad “effetto magico” sono distrazioni per ciò che è il nostro obiettivo. Per uno sportivo è meglio propendere su un metabolismo glucidico, che, in fin dei conti, andrà a condizionare anche quello lipidico. In conclusione il consiglio di allenare a digiuno, per aumentare il nostro dimagrimento, è fisiologicamente parziale e scorretto. È vero che attuando il digiuno massimizziamo il consumo dei grassi in quel preciso istante di attività ma questo non significa affatto che stiamo migliorando il nostro dimagrimento totale. Quello che conta per un corretto dimagrimento e per migliorare le nostre condizioni prestazionali è un Piano Alimentare bilanciato e studiato per le diverse fasi di vita quotidiana e di allenamento. Date valore al progetto che portate avanti giorno per giorno col vostro Nutrizionista di fiducia. Ricordiamoci che quando il dito sta indicando la luna, sta a noi scegliere cosa guardare. #dottmichelecinus #nutrizionista #quartusantelena #cagliari #dimagrire

  • 60
  • 4
  • 1 Week ago

“È vero che devo digiunare per dimagrire?” L’eliminazione del cibo non è la soluzione. Solo quando un individuo si trova in condizioni particolari e/o patologiche si può ricorrere all’eliminazione degli elementi a lui non idonei. Tutti gli alimenti sani e tutte le molecole in essi contenuti sono fondamentali per una dieta sana e per il raggiungimento di risultati salutari e duraturi nel tempo. Inoltre lo studio e l’analisi di ogni singolo individuo sono fondamentali per poter valutare ciò che ognuno di noi ha bisogno. Per questo bisogna affidarsi solo a professionisti del settore: Nutrizionisti e Dietologi. #dottmichelecinus

  • 22
  • 1
  • 1 Year ago

Sempre in continuo aggiornamento. Perché l’alimentazione è un argomento importante. State affidando a un esperto la vostra salute. Consultate SOLO ed esclusivamente ESPERTI del settore: Biologi Nutrizionisti e Dietologi. #dottmichelecinus

  • 36
  • 3
  • 1 Year ago

QUANTE CALORIE HA L’UOVO DI PASQUA? Siamo a Pasqua, un momento di festa per molti e uno dei prodotti che possiamo trovare nelle nostre tavole durante questi giorni di festa è l’uovo di cioccolato. Se prendiamo in considerazione un uovo di cioccolato al latte di circa 220 g avremo circa 1350 Kcal. Si avete letto bene, praticamente quasi un intero fabbisogno quotidiano per una donna minuta. Se si prende in considerazione un uovo di cioccolato fondente o con le nocciole allora le Kcal, rispettivamente, scendono leggermente e aumentano di gran lunga. Il cioccolato di per sé è un ottimo alimento, contiene numerose molecole benefiche come i polifenoli. È ricco anche di vitamine e minerali(calcio, magnesio, fosforo, ferro). Ricordatevi inoltre che il cioccolato contiene molecole attivanti facenti parte delle xantine (famiglia di cui fanno parte la caffeina, teobromina e la teofillina). Per questo motivo è sconsigliato nelle donne in gravidanza e in fase di allattamento. Altresì, essendo il cioccolato un prodotto contenente cacao, contiene anche grassi come il burro di cacao. Va da se che ogni tipologia di uovo e quindi di cioccolato avrà delle differenze, questo a seconda che si tratti di cioccolato fondente, al latte o bianco Un buon metodo per identificare un cioccolato di buona qualità è leggere l’etichetta degli ingredienti: Se il cacao e il burro di cacao sono i primi ingredienti enunciati, allora è un cioccolato di media/buona fattura. Se invece il primo ingrediente è lo zucchero, beh, state comprando principalmente zucchero. È un criterio molto generico e legato anche ai gusti ma è il più semplice. Esistono anche altre valutazioni più congrue, quali la valutazione della qualità degli ingredienti (assenza di proteine e siero del latte, lattosio aggiunto, etc) e l’assenza di elementi dubbi (addensanti, grassi vegetali o surrogati del burro di cacao). In conclusione, godetevi questi giorni, mangiate del cioccolato di buona fattura ma senza esagerare. Ricordatevi che è un alimento ipercalorico e soprattutto gli individui in sovrappeso o obesi dovrebbero assumerlo occasionalmente. #BuonaPasqua a tutti e gustatevi dei bei pranzi conviviali. #dottmichelecinus

  • 56
  • 8
  • 10 Months ago

In queste due foto possiamo osservare il muscolo pettorale di uno stesso soggetto in fasi differenti della preparazione atletica e della sua dieta. Trattasi di un Coach e atleta di Crossfit. Quindi un individuo consapevole delle funzioni sportive del proprio corpo. Con queste due foto vi parlo di un argomento che da tempo volevo affrontare: l’adipometria. Nelle analisi che eseguo in studio, oltre alla plicometria e alla impedenziometria utilizzo, soprattutto nei soggetti sportivi, anche l’adipometria. La tecnica dell’Adipometria (o stratografia) non è altro che un’analisi degli strati a livello tissutale. In particolar modo, tramite questo ecografo, si è in grado di analizzare: * il tessuto adiposo sottocutaneo * Il tessuto adiposo profondo (differente dal tessuto adiposo viscerale che valutiamo mediante altri strumenti) * il tessuto muscolare Tramite questa ecografia si effettua una scansione bidimensionale delle aree anatomiche che si vogliono analizzare.
Oltre ad una misurazione quantitativa (diretta, non stimata), grazie a questa tecnica riusciamo ad avere informazioni relative alla qualità dei tessuti adiposi e muscolari. E questo è molto importante in un percorso (atletico sportivo, riabilitativo, evolutivo). In questo modo potremmo valutare qualitativamente la massa grassa (e quindi l’approccio alimentare/sportivo) e la massa magra (tonicitá, eventuale accrescimento, qualità delle fibre) sia che si tratti di un individuo che deve eliminare grasso ma anche e soprattutto per uno sportivo amatoriale/agonista/d’élite, monitorando così le variazioni e i miglioramenti. Riprendendo le nostre due foto, vediamo: • una riduzione dell’ #adipe, in particolare dell’adipe profondo •un aumento dello spessore muscolare (+ 20%) •un netto miglioramento del tono muscolare e quindi delle capacità contrattili/forza Nella foto 1 il muscolo appare iperecogena rispetto al muscolo che troviamo nella foto 2 dove l’aspetto ipoecogenico ci indica un miglioramento in termini qualitativi. #dottmichelecinus . . . . . . #nutrizionista #nutrizionesportiva #crossfit #quartusantelena #cagliari #sardegna #sardinia #nutrizionistasportivo #sport #dieta #dimagrire

  • 47
  • 2
  • 3 Weeks ago

Recent Posts

Marco è #campione #italiano! Volevo condividere con voi la #gioia che provo quando si raggiungono questi fantastici risultati. Piccolo di età ma già un grande #atleta, una promessa del #Taekwondo che in questo weekend ha conquistato il primo posto nella gara di combattimento valida per il titolo di #CampioneItaliano. I complimenti vanno anche a tutti coloro che lo spronano e lo allenano: il suo Coach Dino che lo guida a livello sportivo e i genitori che hanno coltivato l’importanza dello #sport e dell’ #alimentazione seguita dal professionista. Bravo Marco, ora si continua a crescere e migliorare. Ad maiora! #dottmichelecinus . . . . . . . . . #nutrizionista #nutrizionistasportivo #sportnutrition #primoposto #biologonutrizionista #quartusantelena #cagliari #sardegna #fighter #artimarziali

  • 52
  • 4
  • 2 Weeks ago

Le bellissime parole di Chiara. Le ho chiesto se potevo ri-pubblicare il suo post perché il messaggio che ha lanciato è tanto bello quanto importante. Puntate ai vostri obiettivi. Siate costanti e forti. Io vi starò accanto per valutare, comprendere e correggere il vostro corpo e la vostra alimentazione..ma.. Ricordatevi sempre che la vostra forza di volontà è l’ingrediente fondamentale. Ogni giorno raggiungiamo assieme importanti traguardi, non senza momenti difficili e/o impegnativi. Qualsiasi sia l’obiettivo che vogliate raggiungere, affidatevi a professionisti e credete in voi. Questi messaggi mi rendono orgoglioso e felice perché le vostre vittorie sono anche le mie. Grande Chiara! Complimenti e..si, ammetto che anche io adoro la mia buona e abbondante colazione😎😋 #dottmichelecinus . . . . . . . #nutrizionista #nutrizionistasportivo #quartusantelena #cagliari #sardegna #nutrizione #personatrainer #dieta #cibo

  • 63
  • 4
  • 2 Months ago

Partiamo col capire che cos'è il #sushi. Il sushi è un piatto che ha origine in oriente, tipico della cucina giapponese. Nel sushi troviamo riso, pesce, alghe, vegetali vari e uova. Con il termine "sushi" si intendono variabili preparazioni a base di riso, anche se molto spesso a questa parola si associa solo pesce crudo o altri preparati. Nel sushi, infatti, possiamo trovare alimenti crudi, cotti e con forme o presentazioni delle più disparate. Proprio per tutti questi motivi, riuscire ad identificare, in maniera precisa, i valori nutrizionali del sushi risulta essere molto complesso. Ma ci ho provato comunque. Avendo tutte queste possibili preparazioni e ingredienti (comprese le salse e condimenti vari) andremo a fare una valutazione di massima, che si avvicina alle preparazioni che ognuno di noi può creare a casa o che trova nel suo ristorante preferito. Quindi ricordate che i valori da me scritti nella grafica sopra sono, ovviamente, approssimativi. Partiamo subito. •A livello #proteico, nei diversi preparati di sushi, possiamo trovare un ampio spettro amminoacidico, dovuto dalla presenza di tante fonti importanti come: pesce, carne, legumi, alghe e vegetali in generale, uova. •Per quanto riguarda i #grassi, dobbiamo stare attenti ad alcune salse e condimenti oltre a quegli alimenti grassi già di natura (come il salmone con grassi saturi e l’avocado con grassi insaturi). •Prendendo in considerazione i #carboidrati (CHO) avremo una buona fonte derivante dal riso e da alcune tipologie di pasta, ma ricordiamoci che nella preparazione del riso viene utilizzato anche del saccarosio (volgarmente chiamato zucchero) per permettere una maggiore adesione e malleabilità nella presentazione dei piatti. •A livello vitaminico possiamo trovare un ampio spettro di #vitamine offerto da tutta la gamma di alimenti utilizzati nel sushi. Sono presenti: vit. C, vit. A, vit. PP, vit. D, vit. E, vit. B2 e vit B12, acido folico, biotina. Non si tratta di un apporto vitaminico importante ma ci si può accontentare. I piatti di sushi a livello di frutta e verdura, infatti, scarseggiano. ⬇️[CONTINUA NEI COMMENTI]⬇️ #dottmichelecinus . . . #nutrizionista #cagliari #quartusantelena

  • 389
  • 24
  • 4 Months ago

Avete fatto una buona #colazione? Partite sempre da li. Fatela diventare una salda abitudine. È l’inizio della vostra giornata. Dopo tante ore di #digiuno e di #riposo, il nostro corpo riprende un’ attività motoria e cerebrale importanti. Iniziamo bene la nostra giornata. Iniziamo con un #sorriso. Iniziamo con #energia. - Vuoi sapere che colazione fare? Hai bisogno dei miei consigli e della mia consulenza? Contattami. Clicca in alto nella bio. #dottmichelecinus . . . . . . . . #nutrizionista #cibo #primacolazione #cagliari #quartusantelena #sardegna

  • 50
  • 9
  • 5 Months ago

Devi provare a darli tu, i sapori alla vita. [ scorcio di gusti in casa @josto.ristorante ] #mialmike . . . . #cagliari #food #cibo #poesia #brewbay #josto

  • 60
  • 3
  • 6 Months ago

Il mio intervento sull’ #alimentazione e l’ #estate nell’articolo di Mauro Madeddu sul quotidiano dell’ @unionesarda.it oggi in edicola. #dottmichelecinus #nutrizionista . . . . #quartusantelena #cagliari #sardegna

  • 64
  • 1
  • 6 Months ago

Oggi parliamo di #gelato. Il gelato è un ottimo alimento, fresco, dissetante ed energetico. La scelta che io consiglio vira sempre su un gelato #artigianale, anche per cercare di assumere elementi il più possibile freschi. Dal punto di vista kilocalorico ovviamente il suo valore varia a seconda del tipo di gelato, degli ingredienti etc. Grossomodo possiamo fare un distinguo tra il gelato alla #frutta e il gelato alla #crema. Il gelato alla frutta determina un apporto Kilocalorico di circa 150 kcal su 100 grammi di prodotto. Quello alla crema si aggira intorno alle 300/250 kcal su 100 grammi di prodotto. Un fattore interessante, per quanto riguarda i gelati alla frutta, è l’elevata presenza di vitamine (proprio date dalla frutta) che sono importsnti antiossidanti e aiutano a proteggere la nostra cute e a migliorare la nostra abbronzatura; un altro fattore di rilievo é l’assenza di lattosio, il ché permette di gustare un bel gelato anche a coloro che soffrono di intolleranza a questo zucchero. Per quanto riguarda i #gelati alla crema invece, sono interessanti per la ricchezza in macro elementi, come alcune vitamine (es: B2); le proteine ad alto valore biologico, provenienti dal latte o dalle uova; alcuni #grassi di facile digeribilità e infine i sali minerali, componenti essenziali per il tessuto muscolare. Un dettaglio importante dei gelati è il loro impatto glicemico, infatti permettono un assorbimento graduale degli zuccheri e questo fa si che la glicemia non subisca dei picchi troppo improvvisi. In conclusione il mio consiglio è di ricercare sempre prodotti di alta qualità, consumare tranquillamente il gelato ma senza mai esagerare e soprattutto non rinunciate mai alla frutta di stagione. In questi giorni fa tanto caldo e la frutta, oltre che il gelato, è un ottimo nutriente che ci permette di reintegrare liquidi, vitamine e sali minerali. A maggior ragione se si tratta di individui anziani. Detto questo, il mio gelato preferito rimarrà sempre il limone e il pistacchio, perché adoro tanto il limone e ovviamente anche i pistacchi. E voi quale preferite? #dottmichelecinus . . #nutrizionista #cagliari #estate

  • 49
  • 3
  • 7 Months ago

La #primavera e l’ #estate ci regalano entrambe tante tipologie di #frutta. Mangiatene durante le vostre giornate al #mare, aiuta a reidratare il vostro corpo e apporta un buon contenuto di #zuccheri e #vitamine. Soprattutto se vi capita di bere un #aperitivo con amici. Le vitamine infatti sono molto importanti per tutto il metabolismo dell’organismo, compresa la vostra #abbronzatura. Il metabolismo dell’alcol inoltre richiederà maggiormente l’utilizzo di diverse tipologie di vitamine, rendendo così ancora più importante l’assunzione di frutta. In poche parole: mangiate frutta, nelle giuste dosi, fa bene e renderà più bella la vostra #pelle abbronzata. #dottmichelecinus #nutrizionista . . . #sardegna #cagliari #nutrizionistacagliari

  • 37
  • 1
  • 8 Months ago

La #vitaminaD è una molecola liposolubile con struttura simile agli ormoni steroidei. Questa vit è necessaria per la formazione delle #ossa: deposizione di calcio e fosfato nelle regioni cartilaginee; assorbimento di calcio nell’apparato digerente; mobilitazione del calcio dalle ossa; riassorbimento renale; sviluppo osseo nei bambini; rinforzo delle ossa in età adulta. A differenza delle altre vit liposolubili la vit D non viene immagazzinata nel fegato. La quantità di vit. proveniente dagli #alimenti è tuttavia molto bassa e per questo la maggior parte di vit D viene sintetizzata a livello cutaneo per azione della #luce solare. La vita moderna, tuttavia, si svolge sempre meno all’aria aperta e, per di più, con tanti fattori che ne riducono la concentrazione (es: fumo, alcol etc) questo spiega come mai molti individui abbiano un deficit di vitD. Per questo è importante seguire un corretto stile alimentare seguito da un professionista. Come già detto, la maggiore fonte è il sole, e nonostante questa sostanza non sia presente in grandi quantità nei cibi, vale comunque la pena privilegiare alcuni alimenti. Tra le migliori #fonti troviamo: •il #pesce (il salmone, lo sgombro, il tonno, le aringhe e le sardine). • il #tuorlo d’uovo • i #latticini • le #ostriche • i #gamberi • i #funghi È importante, inoltre, consumare un quantitativo adeguato di grassi, questo perché la vit D è, per l’appunto, idrosolubile. Le persone che seguono una #dieta per lo più #vegana devono prestare più attenzione al cibo e all’esposizione al sole in quanto, non assumendo alimenti di derivazione animale, hanno minori fonti disponibili per l’apporto della vit D tramite l’alimentazione. Ma questo non deve spaventare, basta avere una dieta ben studiata per gli apporti costanti di tutti i macro e micro nutrienti. Le principali conseguenze della carenza di vit D nell'essere umano sono il #rachitismo, nei soggetti di giovane età, l' #osteomalacia e l' #osteoporosi, negli individui adulti. Per questo motivo consiglio a tutti di seguire una corretta alimentazione e di dedicare del tempo a noi stessi, ogni settimana: ❗️[CONTINUA NEI COMMENTI]❗ #dottmichelecinus

  • 36
  • 2
  • 8 Months ago

Con la #primavera inizia la stagione di tante tipologie di frutta, dalle importanti proprietà nutrizionali Oggi parliamo delle #NESPOLE. Le nespole sono i #frutti di una pianta che proviene dall’Oriente (Cina e Giappone), il cui nome scientifico è #EriobotryaJaponica. È stata importata in Europa nel 1700. La Nespola ha un basso contenuto di #grassi, presenta un piccola dose di #proteine e gli #zuccheri maggiormente presenti sono fruttosio, glucosio e sorbitolo. L’apporto in #Kcal è veramente modico, per uno #spuntino vi #consiglio di assumerne circa 150g, ovviamente di parte edibile, quindi parliamo di circa 8 nespole (dipende dalla dimensione). Grazie alla sua composizione ricca in #vitamine, la nespola ha numerose azioni, vediamone le principali: •Antiossidante: grazie alla presenza di carotenoidi e flavonoidi, vit A, B e C, che aiutano a contrastare l’invecchiamento e lo stress ossidativo. Quindi per un individuo che vuole curare la #pelle e mantenere in salute il suo corpo; per un #lavoratore altamente stressato; per uno #sportivo che affronta importanti sessioni di allenamento. •Regolatrice della funzionalità intestinale: grazie alla pectina, infatti, hanno anche un’azione protettrice per il tumore al colon. •Regolatrice della funzionalità epatica: grazie alla presenza di fibre riducono i livelli di #colesterolo nel sangue. •Cardiovascolare: il potassio, le vit A e B, presenti aiutano a ridurre l’insorgenza di patologie cardiovascolari. •Antipiretica •Antinfiammatoria •Diuretica: agisce infatti come diuretico, favorendo l’eliminazione degli acidi urici, utile quindi in chi soffre di calcoli renali, iperuricemia, gotta. Esempio: gli individui che hanno un’alimentazione non controllata ed eccedono con l’assunzione di carne, troveranno giovamento nell’assunzione di questo #frutto. Abbiamo quindi necessità di assumere frutta che viene trasportata dall’altra parte del mondo? Non per forza. La nostra #terra ci fornisce in ogni stagione fantastici frutti (e non solo), sta a noi provarli e assumerli nelle giuste dosi e nei giusti momenti. Abbandoniamo le mode e trattiamo il cibo per quello che è: VITA. #dottmichelecinus #nutrizionista

  • 52
  • 5
  • 8 Months ago

State #bevendo abbastanza? La stagione calda è alle porte e in questo periodo, più che mai, l’ #idratazione risulta fondamentale. Affronteremo poi un discorso più specifico sulle #acque. Ora partiamo dalla base. Molti di voi che seguo in studio conoscono già una piccola metodica per riuscire a #bere ogni giorno senza troppi pensieri. Qual’è la #strategia? Abbandonate le bottiglie grandi, sono demoralizzanti e impegnative, tanto che da un semplice bere #acqua ci ritroviamo con lo stress di affrontare una bottiglia piena che sistematicamente non riusciamo mai a bere. Rimane li sul tavolo o sulla scrivania di lavoro. Utilizzate le #bottigliette da mezzo litro, consumatene una la mattina, una a pranzo, una durante la sera e un a cena. Se preferite potete sostituire una bottiglietta con 2 o 3 #bicchieri da cucina. E ricordatevi sempre: L’Acqua è fondamentale per il vostro organismo! Per l’assorbimento delle sostanze nutritive, per una corretta idratazione e per ridurre la #ritenzione idrica tanto odiata dalle donne. #dottmichelecinus #nutrizionista

  • 50
  • 4
  • 9 Months ago

Ed ecco Roberta (nome di fantasia) durante il suo percorso Nutrizionale. M ha mandato queste foto felice dei risultati che stiamo ottenendo. E io non posso che condividere questa felicità. Roberta proviene da alcune diete estreme fatte, purtroppo, da non professionisti/abusivi, che attuando certe tecniche non si rendono conto che i risultati immediati ottenuti senza criterio, sono solo uno specchietto per le allodole, olltre che pericolosi. Roberta infatti, dopo alcuni approcci dietetici, aveva perso tanto peso (parlo volutamente di peso e non di massa grassa) per poi riacquistarlo tutto con gli interessi e trovarsi così in condizioni peggiori rispetto a prima. Inoltre, sempre grazie a queste tecniche poco corrette, ha perso buona parte della sua massa muscolare. Assieme a tanti altri colleghi, ci troviamo una condizione peggiorata, alla quale dobbiamo porre rimedio faticando il doppio per via dei danni subiti dalla malcapitata di turno. Oggi io e Roberta: •lavoriamo per imparare a conoscere una corretta alimentazione •lavoriamo per contrastare l’insulino resistenza che rema contro il dimagrimento e un corretto assetto metabolico •lavoriamo per aumentare di giorno in giorno il suo sorriso e la sua voglia di migliorare. Il progetto con Roberta è tutt’ora in atto e grazie alla sua forza d’animo e alla sua voglia di cambiare, piano piano otteniamo dei grandi risultati. Da queste foto si possono intravedere solo pochi traguardi raggiunti. Ha migliorato la sua massa magra, ha ridotto la sua massa grassa e, anche se non si può vedere il suo viso per questioni di privacy, ha riacquistato un gran bel sorriso e tanta fiducia e consapevolezza di se, oltre che ottenere dei bei risultati anche in ambito sportivo. Questo per far capire a tutti che bisogna affidarsi a personale qualificato, che vi darà il massimo delle sue conoscenze, per il resto serve la vostra grande forza di volontà. Complimenti Roberta! Mai mollare! #dottmichelecinus #nutrizionista #nutrizionistacagliari

  • 43
  • 7
  • 9 Months ago

LA #FRUTTA E I SUOI FALSI #MITI ❗️La frutta fa bene, ne puoi #mangiare quanta ne vuoi. ERROR! Quante volte lo sentiamo dire? Al mare o in fila dal parrucchiere, tra un consiglio di “una mia amica mi ha detto che” e un aggiornamento di stato su Facebook. La frutta è vero che fa bene ma è anche ricca di zuccheri oltre che di vitamine e fibre. Assumiamone ogni giorno ma nelle giuste dosi. ❗️La #banana fa #ingrassare. Ora mi dovete spiegare perché ce l’avete con la banana. È un frutto come tanti altri e non è meno o più calorica di altri. Come detto prima, basta non esagerare. ❗️Il #limone bevuto di mattina fa dimagrire. Io non so se c’è un’agenzia apposita per gli strafalcioni, se così fosse sarebbe comica. Se volete limone assumetelo, ma non esagerate. Ciò che fa perdere peso è un’alimentazione controllata e una vita sana con attività sportiva. ❗️Meglio un #estratto che un #frullato. Ho sentito gente che si avventurava in discorsi di degradazione vitaminica. Mettiamola così: assumete quotidianamente frutta, che sia intera, spremuta o estratta. -Se è intera e con buccia sfruttate bene le fibre e le vitamine. -Se è frullata è più facile da digerirere e conserviamo qualche fonte di fibra. -Se è estratta avremo tutte le vitamine ma nessuna fibra. Ogni metodo ha i suoi pro e i suoi contro. Un consiglio: eliminate la buccia e evitate la frutta coi semi se intendete assumerla prima dell’attività sportiva. ❗️Faccio una #spremuta e la conservo in frigo. No. Non fatelo. La vitamina C ad esempio, come altre vitamine, è fotosensibile, ovvero si degrada se esposta alla luce. ❗️La frutta fermenta in #pancia. Mettiamola cosi, esistono alimenti (in generale)altamente fermentabili, ma questo è valido sia per alcuni frutti che per altri alimenti. Il mio consiglio è di assumere la frutta fuori dai pasti principali, ma poi qua si entra in discorsi soggettivi da valutare caso per caso in studio. ✅In conclusione: Assumete frutta, possibilmente seguendo la stagionalità e, se vi trovate in giro, per fare un ottimo spuntino basta che chiediate al bar una buona spremuta, una macedonia o un buon estratto di frutta✅ #dottmichelecinus #nutrizionista

  • 64
  • 6
  • 9 Months ago

La #Nutrizione sta alla base di tutto. Se volete ottenere dei grandi risultati, nello sport come nel lavoro, dovete puntare a migliorare la vostra #alimentazione. Costruiamo assieme solide basi per il vostro organismo. Con il giusto #PianoAlimentare e la giusta #attivitàfisica rendiamo il nostro #corpo e la nostra #mente più forti, più sani e più reattivi. -Vi innervosite col vostro cliente? -Non riuscite a gestire come vorreste i vostri collaboratori? -Il vostro capo vi obera di lavoro? -Non vedete miglioramenti nello sport? -Volete migliorare la vostra estetica? Tutto parte dalla vostra alimentazione. Mangiare per migliorare. Migliorare per mangiare. 😉 #dottmichelecinus . . #nutrizionista

  • 45
  • 1
  • 9 Months ago

Qualche anno fa ebbi il piacere di incontrare diversi colleghi della nutrizione per un corso di aggiornamento. Uno dei professionisti di cui porto ancora oggi un piacevole ricordo è il Dott. Avaldi, #Nutrizionista dell’ #ACMilan e consulente Nutrizionale del #RealMadrid. Volli scattare una foto ricordo con lui, proprio perché negli incontri avvenuti, rimasi attratto da alcune caratteristiche del suo approccio Nutrizionale con i suoi assistiti. Numerosi furono, e sono tutt’oggi, i colleghi che con le loro esperienze e il confronto permettono una crescita e uno sviluppo delle idee che poi ogni professionista mette a disposizione di tutti coloro che si affidano per la cura dell’alimentazione. Questo è il motivo per cui è IMPORTANTE affidarsi a #Professionisti del settore, #abilitati e #specializzati. #dottmichelecinus . . #nutrizionista

  • 40
  • 3
  • 9 Months ago

Emina è una ragazza che seguo e a cui curo l’ #alimentazione per fini sportivi. Dopo i grandi traguardi ottenuti nelle prime sue gare di #CrossFit è con orgoglio che vi presento la nuova #Campionessa #Italiana di #PowerLifting, in stacco da terra, categoria junior (20-24 anni). È una vittoria di un’intera equipe: la bravura dei coaches, la cura dell’alimentazione e la grande forza e volontà dell’atleta. Grande @eminabilanovic ! 💪🏼 #dottmichelecinus . . #nutrizionista #sardegna #sport

  • 88
  • 6
  • 9 Months ago

Le #mandorle fanno parte dei frutti secchi, frutti molto calorici, in quanto ricchi di grassi (trigliceridi). Negli ultimi anni sono tornate, passatemi il termine, “di moda” e questo non può che giovare. C’è sempre un ma. Come ogni #alimento non bisogna esagerare. Faccio un esempio, in alcuni ambienti sportivi vengono assunte perché ritenute proteiche. Ma, per quanto la loro composizione bromatologica veda la presenza di una buona fonte proteica, essa risulta inferiore ai #grassi presenti. Un’altra inesattezza è quella di considerare le mandorle una fonte di #omega3, quando invece il grasso polinsaturo maggiore è l’ #omega6 . Lo evidenzio in quanto recenti studi hanno sottolineato la rilevanza dell’equilibrio e della proporzione (ben precisa) tra l’apporto di omega 3 e omega 6 in un organismo umano. Il profilo lipidico delle mandorle è caratterizzato per la maggiorparte da acidi grassi insaturi: •lipidi monoinsaturi (acido oleico, lo stesso dell'olio extravergine d'oliva). • acidi grassi polinsaturi essenziali omega 6 (es.acido linoleico). Le mandorle contengono solo il 5% di grassi saturi e sono prive di colesterolo. L'apporto proteico rimane comunque ottimo. I glucidi incidono quanto la parte proteica. Sono presenti anche inportanti vitamine come la riboflavina (vit B2), la tiamina (B1),la niacina (vit PP ) e l'alfa-tocoferolo (vit E). La mandorla risulta inoltre un’ottima fonte di sali minerali, motivo per cui lo consiglio a tanti sportivi e non (manganese, zinco, #magnesio, rame, fosforo, calcio). Importante risulta anche la buccia delle mandorle che agisce positivamente a livello intestinale, sia per le fibre prebiotiche presenti che per la presenza di polifenoli. Proprio per la loro composizione le mandorle hanno un elevato apporto calorico (circa 600 #kcal ogni 100 g) ed è per questo motivo che devono essere consumate con moderazione (non più di 10-12 mandorle secche al giorno, ovvero 20g). Questo è un consiglio importante soprattutto per coloro che sono in #sovrappeso. Ad ogni modo rappresentano un ottimo spuntino soprattutto per chi ha poco tempo. #dottmichelecinus . #nutrizionista

  • 56
  • 2
  • 10 Months ago

Inizio questa settimana nel migliore dei modi. Ieri, domenica ho passato una bellissima e piacevolissima giornata. Questo perché in un giorno libero ho seguito ciò che per me è un lavoro ma anche una grande passione. Ho accompagnato e ho cercato di dare il mio sostegno e le mie conoscenze ad alcuni “miei” atleti che avevano una gara di Crossfit. Hanno dato il massimo e sono super felice dei loro risultati, perché conosco il loro percorso e la loro preparazione alimentare e sportiva. Una preparazione che necessita tempo e approfondimenti, approfondimenti che permettono di conoscere nei dettagli le esigenze di ogni singolo per poterle poi sfruttare in gare come queste. L’aver potuto seguire anche altre atlete durante la gara, che seppur non seguo nella loro alimentazione quotidiana, mi ha reso ancora più contento applicando così “in emergenza” protocolli e strategie su un percorso non progettato e non studiato. Faccio i miei più grandi complimenti a tutti questi e queste atlete, il merito delle belle prestazioni viste ieri risiede tutto nella loro forza di volontà, decisione nel raggiungere gli obiettivi e nella fiducia che mi hanno concesso. Tutto questo è reso possibile anche dalla squadra interdisciplinare che si crea tra Coaches sportivi e Nutrizionisti: così si raggiungono risultati, così si vince. Professionalmente e sportivamente. Ora proverò a riacquistare la mia voce. 💪🏼 #dottmichelecinus . . #Nutrizionista

  • 60
  • 1
  • 10 Months ago

Dottore posso prendere il limone con acqua calda la mattina? Dottore le arance meglio spremute o intere? Dottore va bene ugualmente se uso gli integratori di vitamina c? Queste e tante altre domande girano attorno alla vitamina c e agli alimenti che la contengono. Partiamo dal suo nome #VitaminaC o Acido Ascorbico. E proprio quest’ultimo ci dice tanto sull’importanza di questo micronutriente. #AcidoAscorbico vi ricorda per caso la parola #Scorbutico? È un caso? No. Infatti, scorbuto è una patologia dovuta alla carenza di vitamina c che oltre a tutta una serie di problemi fisici, porta anche a diversi problemi all’umore, da qui “scorbutico”. L’acido ascorbico infatti è un’importante anti ossidante, ciò vuol dire che combatte i radicali liberi. Cosa sono i radicali liberi? Sono prodotti di scarto del nostro metabolismo, che quando in eccesso vanno a danneggiare le nostre cellule (promuovendo l’invecchiamento e persino danni al DNA, etc). Alcune situazioni aumentano le concentrazioni di Radicali Liberi, quali: lo #stress fisico, stress psicologico, #fumo, #alcool, sostanze d’abuso, dieta ricca di #proteine e #grassi, farmaci #anticoncezionali, raggi #UV, #inquinamento etc. Condizioni presenti nella vita di molti di noi. Ecco perché l’assunzione di cibi contenenti Vit. C ha così tanta importanza. Inoltre questa molecola è in grado di stimolare il nostro siatema immunitario ed è per questo che la frutta assume questa rilevanza nella dieta di tutti i giorni, specialmente in questo periodo in cui ancora i #virus influenzali si trasmettono facilmente. Ricordate inoltre che il valore biologico di un alimento non può essere paragonato ad un integratore. Come dice la parola stessa, l’integratore INTEGRA, NON SOSTITUISCE. #dottmichelecinus . #nutrizionista

  • 47
  • 2
  • 10 Months ago

Il vostro #PianoAlimentare dev’essere personalizzato. Ognuno di noi rappresenta una realtà unica e seguire dei consigli qualunquisti o addirittura un Piano Alimentare studiato e redatto per un’altra persona può portare anche a risultati per nulla graditi. Ricordatevi sempre che il vostro Nutrizionista è sempre a vostra disposizione per adattare il Piano alle vostre abitudini e esigenze del periodo in cui vi trovate. Il nostro obiettivo e farvi stare bene, sempre, in qualsiasi periodo dell’anno e in qulsiasi condizione (impegni lavorativi, allenamenti, gare sportive, viaggi, periodi pre o post operatori, gravidanze, allattamenti, etc) Sfruttate il Nutrizionista al 100%, è un professionista a vostra disposizione. Abbandonate i “sentito dire”, consultate un #esperto autorizzato. #dottmichelecinus . . #nutrizionista

  • 40
  • 1
  • 10 Months ago

COME POSSO PERDERE PESO? Oggigiorno siamo circondati da prodotti di tutti i tipi, pillole, integratori, bevande, dolcificanti, proteine, bruciagrassi e via dicendo. Ma quando posso assumere un #integratore? Perdo peso se assumo “questa” #pillola? Partiamo dal fatto che non esistono scorciatoie per perdere i #grassi. Il percorso di #dimagrimento è soggettivo e varia da individuo a individuo. Non esistono pillole che fanno dimagrire. Tutti gli integratori, come dice la parola stessa, devono INTEGRARE un’alimentazione già presente e corretta. Non si può sostituire con pillole o altri preparati il valore biologico dell’alimento. Inoltre l’assunzione di integratori senza avere cura di un corretto Piano Alimentare e i consigli del Nutrizionista rischia di inficiare o addirittura peggiorare il nostro obiettivo di dimagrimento oltre che farci buttare una miriade di soldi. In poche parole quando assumente un integratore in “self made” (autogestiti) e senza una dieta alle spalle è come voler aggiungere un alettone alla vostra utilitaria: inutile. Chiedete a un professionista sportivo di alti livelli se assume le sostanze a caso. Ha un Nutrizionista per l’alimentazione e un Coach Sportivo per l’attività motoria che lo indirizzano. Tra coloro che seguo ho sia sportivi d’élite che amatoriali, sia dirigenti che impiegati e a tutti faccio comprendere e toccare con mano l’importanza di una corretta alimentazione. Non farti ingannare, scegli una corretta alimentazione. #dottmichelecinus . . #nutrizionista #dimagrire #bio_nutri

  • 30
  • 4
  • 10 Months ago

-CHE #UOVA COMPRO? -SONO TUTTE UGUALI QUELLE CHE TROVO NELLO SCAFFALE DEL #SUPERMERCATO? -SO ESATTAMENTE COSA STO #MANGIANDO ? E come promesso ritorniamo a parlare di uova. Abbiamo tutte le possibilità per poter #acquistare in maniera #consapevole e per farlo dobbiamo leggere quel codice di #tracciabilità che viene stampato sul guscio. Rappresenta l’etichetta dell’uovo. Da questo #codice possiamo conoscere l’intera storia dell’ #uovo che stiamo per acquistare e #mangiare. La prima cifra (in questo caso il 3) riporta la tipologia di allevamento delle galline: 🍳 “0” sta a significare un #allevamento di tipo #biologico, che utilizza quindi mangimi e foraggi provenienti da agricoltura biologica (prodotti senza l’utilizzo di concimi chimici di sintesi e prodotti fitosanitari), integrabili fino al 20% con prodotti tradizionali. Gli #animali devono poter razzolare liberamente all’aperto: si tratta la tipologia di uova che più si avvicina a quelle prodotte dalle galline “ruspanti” di cascine e fattorie. 🍳 “1” corrisponde all’allevamento all’aperto: le #galline debbono poter girare libere per una parte della giornata, deponendo le uova su paglia o comunque sul terreno che è stato adibito sempre in un ambiente esterno. 🍳 “2” è il codice relativo all’allevamento a terra: questa tipologia consente all’animale di muoversi libero, non all’aperto bensì in un ambiente chiuso (come i capannoni). In questo caso le galline depongono le uova per terra, sulla lettiera o nei nidi (sempre all’interno). 🍳 “3” infine corrisponde all’allevamento a batteria, o in gabbia: le galline non hanno alcuna libertà di movimento, ma trascorrono la loro vita in gabbie e depongono le uova sul fondo della gabbia stessa. Le densità sono quasi claustrofobiche: in ogni metro quadrato di gabbia possono essere presenti anche 25 animali, e lo spazio a disposizione per deporre le uova è di appena 15 centimetri. Le #gabbie possono essere impilate l’una sull’altra sino a 4-6 file sovrapposte. ... [👇🏻⬇️SEGUE NEI COMMENTI⬇️👇🏻]... #dottmichelecinus

  • 50
  • 4
  • 11 Months ago

Integratori? Proteine? Amminoacidi? Brucia grassi? Barrette? PERCHÉ DOVREI PROPORVI SUBITO QUESTE COSE? Solo chi non conosce e non ha studiato il corpo umano vi proporrà subito metodi alternativi e particolari. Una #dieta studiata ad hoc per ognuno di noi ci permette di ottenere grandissimi #risultati. L’integrazione viene usata quando è necessaria, cosa che per essere valutata necessita una conoscenza e uno studio del soggetto in questione e dei suoi obiettivi. #Sportivi amatoriali o sportivi top level, tutti abbiamo un obiettivo da raggiungere. Sedentari #sovrappeso o individui #obesi, tutti vogliono poter migliorare. Vuoi che i tuoi risultati restino nel tempo? O vuoi re-ingrassare con gli interessi dopo poco tempo? Non cercare scorciatoie e non cercare trucchi. Cibi difficili da reperire, integrazioni con prodotti costosi, alimenti dai nomi particolari o super costosi, protocolli applicabili a tutti e per nulla salutari? NO, GRAZIE. Non mi interessa ammaliarvi o convincervi con nulla di tutto questo. Un professionista serio non punta a prendere in giro nessuno. Le mie armi sono due: la #scienza e la vostra forza di volontà. Si, perché ciò che fa la differenza SIETE VOI! Il mio lavoro è la mia passione, ciò che mi interessa è vincere assieme a voi. Senza trucchi di marketing e diete poco salutari che vi strizzano l’occhiolino. Il vostro #benessere è il mio #obiettivo. Perché si tratta del vostro corpo. Perché si tratta della vostra #salute. Dareste mai in mano la vita di vostro figlio a un finto dottore? Affidate la vostra salute ai Professionisti della Nutrizione. Date #valore a voi stessi. #dottmichelecinus

  • 51
  • 1
  • 11 Months ago

“Dottore, ho eliminato le uova, ho letto che son grasse” “Dottore un amico mi ha detto che le uova alzano troppo il colesterolo” “Dottore voglio mettere massa, sto mangiando solo albumi” Quante storie e leggende sentiamo su questo fantastico #alimento? Per oggi mi soffermerò solo su alcuni dettagli. L’ #uovo rappresenta un prodotto ad altissimo valore biologico e, udite udite, soprattutto il tuorlo (rosso). “Ma dottore, e il mio #colesterolo?” L’assunzione, nelle giuste dosi, di uova di alta qualità , non solo apportano quantità di grassi salutari come gli Omega 3 e Omega 6 ma, da recenti ricerche, si è visto un aumento di colesterolo buono (HDL) rispetto al colesterolo cattivo (LDL). “E per le #proteine?” Sappiate che è una leggenda che solo l’albume vi aiuta a mettere massa muscolare e il tuorlo invece vi fa ingrassare. Infatti in entrambi sono presenti importanti proteine, seppur maggiormente concentrate nell’ #albume. Dal canto suo il tuorlo è ricco di innumerevoli sostanze nutritive, fondamentali per la modulazione dell’anabolismo del muscolo (crescita muscolare), sostanze che non sono presenti nell’albume. Tutto questo cosa significa? La valutazione degli apporti nutrizionali, la valutazione e la costruzione di un progetto e un percorso specifico per ognuno di noi, la possibilità di mangiare variegato e in salute...tutti questi e tanti altri sono importanti punti che solo un esperto nella nutrizione potrà valutare. Non sentirete mai un Professionista della Nutrizione (Nutrizionista o Dietologo) parlare per sentito dire o per assolutismi. Il valore biologico degli alimenti non è un gioco e dietro ogni consiglio e valutazione da parte del vostro Nutrizionista, ci sono tanti studi e ricerche scientifice. Detto questo, ora missà proprio che vado a prepararmi un paio di uova. #dottmichelecinus . . #nutrizionista

  • 39
  • 2
  • 11 Months ago

Ieri mi sono imbattuto in un articolo di giornale che parlava di un argomento molto importante e che mi sta a cuore: IL #GIUDIZIO. Vi sarà capitato di dire o di subire un giudizio sul vostro aspetto. Molte volte lo facciamo senza alcuna malizia e senza renderci conto che possiamo ferire la persona a cui ci rivolgiamo. “SEI INGRASSATA/O?” “NON SARAI TROPPO MAGRA/O?” “DOVRESTI PRENDERE/PERDERE PESO” “STAI SCOMPARENDO?” “GUARDA CHE NON DOVEVI MANGIARTI ANCHE IL PIZZAIOLO” “MAGRA COME SEI TI CONVIENE LEGARTI ALTRIMENTI IL VENTO TI PORTA VIA” E via discorrendo. Questi sono solo alcuni esempi di un’infinità di commenti che possiamo evitare, perché? Perché non sappiamo le battaglie che ha combattuto o che sta combattendo colui o colei a cui le diciamo. Difficoltà che metterebbero a dura prova chiunque. Le parole e il giudizio sono sempre armi molto taglienti che non sappiamo cosa provocano nell’animo di ognuno di noi. Rispettiamo le condizioni di tutti e solo se richiesto esprimiamo una nostra opinione. Quando non richiesto rispettiamo chi ci sta intorno con il SILENZIO. #dottmichelecinus #nutrizionista

  • 58
  • 7
  • 11 Months ago

Buon fine settimana a tutti. Riposatevi, godetevi del buon cibo in compagnia di chi gradite. Io avrò un piccolo convegno, per il resto relax e preparazione alla prossima settimana. Per gli #sportivi: ricordatevi che il #riposo è fondamentale. Con il cibo ripristinate le #energie disperse e col riposo facilitate la memorizzazione e il consolidamento dei #traguardi raggiunti. Per i #crossfifitters: oggi sono iniziati gli #Open per i #CrossFitGames , in bocca al lupo a tutti! Date il massimo e mangiate al top! #dottmichelecinus #nutrizionista

  • 68
  • 1
  • 11 Months ago

“Dottore, io non faccio colazione.” “Dottore, lo sa, ora non ne posso più fare a meno” La prima è la tipica frase che molti mi dicono al primo incontro. La seconda invece è dopo qualche tempo di Piano Alimentare personalizzato. Quanto è importante la colazione? Voi stesso ve ne accorgete seguendo i miei consigli e toccando con mano ogni giovamento che inizialmente è rappresentato da sole parole. Il primo pasto della nostra giornata è molto importante, come importanti sono le fasce orarie ad essa dedicate. Quando ci svegliamo arriviamo da diverse ore di digiuno, dove il nostro organismo ha riposato e deve essere pronto a ripartire per affrontare una lunga giornata. Che voi siate studenti, sportivi d’élite o professionisti, operai o manager dirigenziali la colazione è indispensabile per tutti! Il vostro organismo necessita di tutto il carburante per poter andare al massimo. Il cervello in primis. Vi sarà capitato di rispondere male a un collega, cliente, amico/a, partner. E scommetto che questa condizione vi capita nei momenti più lontani dai pasti (fine mattinata o fine serata ad esempio). Questo è dovuto al fatto che il nostro organismo è organizzato talmente bene che quando ha poca energia in circolo riorganizza le sue priorità. Dove andrà a tagliare l’energia? Nella gestione della respirazione? O del battito cardiaco? Ne dubito. Va a tagliare le energie nella parte razionale del nostro cervello. Ovviamente questa è una semplificazione ma, ora che vi ho fatto questo esempio, immaginate il vostro lavoro o la vostra vita se faceste colazione o viceversa. Scegliere il cibo e le sue partizioni è molto importante. Ognuno può mangiare ciò che più appartiene al suo stile di vita, ed è per questo che risulta indispensabile affidarsi a Professionisti della Nutrizione. #dottmichelecinus

  • 71
  • 3
  • 11 Months ago

Ogni alimento ha la sua importanza, data dalle sue caratteristiche e composizione biochimica. Il #carciofo, in questo caso il Carciofo Spinoso di Sardegna DOP, è un ortaggio tipico del periodo invernale (novembre-aprile). È ricco di #vitamine quali la A, B1, B2, C e PP oltre che di alcuni sali minerali. È ricco di #inulina, uno zucchero che non agisce a livello glicemico, per questo è adatto ai #diabetici. È riconosciuta una sua azione digestiva e diuretica oltre che di controllo per il #colesterolo. Un aspetto molto importante è la presenza di #polifenoli, come la cinarina (responsabile del gusto amaro) i flavonoidi, terpeni, acido caffeico e altri. I composti fenolici sono importanti per le loro azioni salutari a livello #cardio circolatorio (contro la trombosi e l’arteriosclerosi). Sempre per la presenza di polifenoli viene considerato un antitumorale. È utile per la salute #epatica, riduce un eventuale ittero ed è per questo che se ne consiglia un’assunzione modica in coloro che sono affetti da Morbo o Sindrome di Gilbert. Utile per chi soffre di #gotta perché aiuta ad eliminare l’acido urico. Se ne sconsiglia l’utilizzo o si consiglia una particolare attenzione a coloro che presentano problematiche a livello #intestinale (come diverticolosi o diverticoliti etc). #dottmichelecinus

  • 34
  • 2
  • 11 Months ago

Muovetevi! Fate movimento! Camminate, andate in palestra, giocate a tennis, correte, nuotate, ballate. Fate ciò che più vi piace e vi diverte, ma tenete il vostro corpo in attività! Non siamo fatti per stare fermi, dobbiamo muoverci. L’attività sportiva è fondamentale per una vita sana. Entreranno in circolo tutta una serie di molecole che vi faranno stare bene, fisicamente e mentalmente. L’alimentazione seguita da un professionista è fondamentale per uno sportivo. È quel dettaglio che ti permette di ottenere sempre il massimo e migliorarti di giorno in giorno! È per questo che mi interfaccio e collaboro sempre con vari Coach o Personal Trainer. Solo da un lavoro di equipe si possono ottenere grandi risultati. I “guru tuttofare” che vi insegnano esercizi e vi danno le loro pseudo diete sono vecchi trogloditi, oltre che pericolosi per la vostra salute, sono pure penalmente perseguibili. Affidatevi a professionisti nel settore dello Sport e professionisti nel settore della Nutrizione, perché 2 cervelli preparati sono molto meglio di uno che fa minestroni e qualunquismi. Io per i miei allenamenti mi affido ai miei coaches, voi che aspettate? Scegliete il vostro Nutrizionista di fiducia! #dottmichelecinus

  • 65
  • 6
  • 11 Months ago

“La mia ‘coach alimentare’ mi ha detto che la pasta a cena fa ingrassare e che va assolutamente eliminata” Tutti mi chiedete se la pasta va eliminata. La mia risposta è e sarà sempre: “Perché ?!” Questi assolutismi, queste dicerie e queste storielle da bar sono frutto di ignoranza e non conoscenza della materia. I consigli validi per tutti non esistono. I Piani Nutrizionali vanno studiati e redatti dopo un’attenta e continua analisi della persona interessata. “E quindi la pasta?” La mia risposta è: IO LA PASTA ME LA MANGIO, ECCOME! Affidatevi solo ad esperti della Nutrizione. #dottmichelecinus

  • 95
  • 5
  • 11 Months ago

Un altro giorno in studio, un altro giorno di consigli, miglioramenti e traguardi. Quando scegliete e vi affidate ad un Nutrizionista, da bravo professionista dedicherà tutta la sua conoscenza e la sua passione affinché possiate raggiungere i vostri obiettivi. Una visita di pochi giorni fa mi ha riempito il cuore per la felicità che una ragazza sportiva ha avuto nel vedere i suoi miglioramenti, estetici, di peso e di prestazione. Questo perché quando voi vincete, io vinco e gioisco con voi. #dottmichelecinus

  • 30
  • 1
  • 1 Year ago